Il nostro profilo professionale 
Francesca Chiara
Francesca Chiara
francesca.chiara@300grammi.it
  • Profilo professionale

    Consulenza direzionale nei processi di gestione delle risorse umane attraverso. Esperta in misurazione e sviluppo dell'Intelligenza Emotiva.

    Progettazione e realizzazione di attività formative relative all'ambito del comportamento organizzativo e della gestione risorse umane.

    Docente a contratto presso l'Università degli Studi di Padova.

    Professional coach ACC certificato ICF (International Coaching Federation).

    Trainer Outdoor certificato (Outdoor Management Training®.

  •           Formazione




    Laurea in Economia Aziendale presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l'Università degli Studi di Trieste. Master in Outdoor Management Training presso IEN. Master in Coaching presso la Professional Coaching School di Marina Osnaghi accreditato CCE. Corso Professional Team Coaching  presso la Professional Coaching School di Marina Osnaghi accreditato CCE.

  • Pubblicazioni


























    Chiara F., Soro M., 2014, “Il tempo del leader”, Leadership & Management, TecnaEditrice, n.27 lug/ago 2014.
























    Chiara F., 2013, “La Grande Madre. Il ruolo della natura nella progettazione dell’OMT”, in Rotondi M. (a cura di), Progettare l’Outdoor Training. Il metodo OMT, Collana SIOT, Edizioni EMI.
















































    Chiara F. 2008, “Quando la valutazione del personale diventa sistema”, Ospitalità Alberghiera, la rivista del turismo veneto, Federalberghi Veneto, sett. 2008.
















































    Chiara F., 2007, “Parla con… me! Come sviluppare e utilizzare al meglio la nostra intuizione e imparare ad ascoltarla nelle decisioni importanti”, Sviluppo & Organizzazione, maggio/giugno.
















































    Camuffo A., Chiara F., Gerli F., 2006, “Tracking Careers to Improve Competency-Based Management Education: A Longitudinal Study of MBA’s”, in Wankel C., DeFilippi R., New Visions of Graduate Management Education, 5th volume in the Research in Management Education and Development series.
















































    Chiara F., 2006, “L’approccio per competenze nelle organizzazioni complesse” e “Le competenze e le politiche di gestione del personale”, in Testa P., Terranova P. (a cura di), La gestione per competenze nelle amministrazioni pubbliche. Un approccio innovativo alle politiche del personale, Rubbettino Editore s.r.l., Soneria Mannelli.
















































    Chiara F., Gerli F., Vecchiato A., 2005, “Manager pubblici e performance eccellenti”, in Panozzo, F. (a cura di), Pubblica Amministrazione e competitività territoriale, FrancoAngeli, Milano.
















































    Chiara F., Gerli F., Collinassi G., Ghiotto G., 2005, “L’approccio per competenze nell’analisi dei fabbisogni” e “Un sistema di governance per i fabbisogni formativi”, in La formazione non basta. Servizi e reti per l’adattabilità degli adulti nelle aziende e nei territori, a cura del Partenariato MO.RE. Franco Angeli, Milano.
















































    Chiara F., Gerli F., Giacomon P.L., 2005, “Questione di competenze” in La formazione continua nelle PMI del Veneto. Atteggiamenti, comportamenti, ruolo del territorio, I Libri del FSE, ISFOL. Camuffo A., Gerli F.,
















































    Chiara F., Ferrero M., 2005, “Oltre la formazione apparente nei master: uno studio longitudinale”, paper presentato al VI Workshop dei docenti e dei ricercatori di organizzazione aziendale, Milano, 3-4 febbraio 2005.
















































    Chiara F., Di Guardo A., 2004, “Metodologia per competenze nella gestione delle risorse umane: l’esperienza Iuav”, in Veneziano V., Della Rocca G. (a cura di), La valutazione del lavoro nelle amministrazioni pubbliche, Edizioni Scientifiche Italiane, Roma.
















































    Chiara F., 2004, “Organizzazione che cambia. Come cambiano le organizzazioni e come evolve l’Organizzazione aziendale.”, Sviluppo & Organizzazione, maggio/giugno.
















































    Di Guardo e Chiara F, 2001, “Lo IUAV e il modello delle competenze”, in L’università per il 2000: organizzazione, formazione, gestione, Atti dell’VIII Convegno Nazionale sulla Formazione del Personale Tecnico-Amministrativo delle Università, Università degli Studi di Roma La Sapienza, Roma.
















































    Comacchio A. e Chiara F, 1999, “Le competenze degli uffici tecnici”, in Comacchio, A. (a cura di), L’ufficio che cambia, nuove competenze per le professioni impiegatizie, Etas Libri, Milano.

  • Percorso Professionale

    Francesca inizia il suo percorso professionale nel 1998, quando, dopo aver conseguito la laurea in economia aziendale con una tesi sui modelli per competenze, il suo relatore, il prof. Arnaldo Camuffo, Le chiede di entrare a far parte del suo team di ricerca dell'Università Ca' Foscari di Venezia per sviluppare il progetto “L’ufficio che cambia”, promosso dalla Fondazione CUOA e finanziato dal Ministero del Lavoro e dall’Unione Europea.

    Successivamente diventa membro del team di ricerca del “Centro-polo per la formazione continua nel Veneto”, il cui coordinatore scientifico è il prof. Giovanni Costa, progetto costituito dalla Regione Veneto con il compito di avviare un intervento triennale di ricerca e sperimentazione in ambito formativo.

    Nell'a.a. 1999-2000, a soli 26 anni, ottiene l'assegnazione del suo primo contratto di insegnamento presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, per il corso annuale di Organizzazione delle aziende commerciali della Facoltà di Economia. Da allora, continua a svolgere l'attività di professore a contratto con Ca’ Foscari prima e successivamente con l'Università degli Studi di Padova.

    Nel 2001 diventa consulente direzionale per la Fondazione CUOA e partecipa alla creazione dell’Area Competency Development finalizzata a progettare approcci innovativi allo studio e allo sviluppo delle competenze individuali con applicazione ad attività di consulenza, ricerca e formazione. Area di cui diventerà coordinatrice nel 2013 e successivamente anche Responsabile Scientifico.

    Parallelamente si occupa di attività di consulenza per aziende ed enti pubblici, con particolare specializzazione nello sviluppo e implementazione di metodologie e sistemi di valutazione delle competenze e delle performance, e di attività di formazione manageriale su tematiche relative allo sviluppo delle risorse umane e all’organizzazione aziendale collaborando con le principali realtà di formazione del territorio veneto.